Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Menu
My area Contatti Cerca

Ascopiave, spunta l’ipotesi Italgas

La strategia dell’utility veneta è di disimpegnarsi dalla vendita diretta di energia elettrica e gas, dove con circa 700...

La strategia dell’utility veneta è di disimpegnarsi dalla vendita diretta di energia elettrica e gas, dove con circa 700mila clienti il gruppo non ha la dimensione critica

Ipotesi Italgas sul riassetto di gruppo-ascopiave.jpgAscopiave. Tra le ipotesi di lavoro, ci sarebbe anche quella di una partnership di ampio respiro con Italgas sul Veneto, in cui i due gruppi potrebbero mettere a frutto le rispettive competenze creando sinergie significative. Ma si tratta solo di rumors. In queste settimane gli advisor stanno lavorando sul dossier tanto che, secondo quanto appreso da Radiocor, già a dicembre verranno inviati ai soggetti interessati i documenti di offerta mentre le trattative sono destinate a entrare nel vivo nel primo semestre 2019.
 
Il cda della multitutility veneta (che non commenta queste indiscrezioni) ha scelto una strategia chiara, che potrebbe garantire un incremento del mol annuo da 15 a 20 milioni di euro: disimpegnarsi dalla vendita diretta di energia elettrica e gas, dove con circa 700mila clienti il gruppo non ha la dimensione critica sufficiente per affrontare le crescenti sfide del mercato e puntare sulla distribuzione gas, che è un settore più regolato e quindi più sicuro, caratterizzato peraltro da rendimenti importanti. Uno schema che, nel caso, verrà approfondito da gennaio, quando la procedura per identificare i nuovi partner di Ascopiave su vendita retail e distribuzione gas entrerà nella fase calda.

Powered by Sesamo 2018 - privacy policy