Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Menu
My area Contatti Cerca

?Emergenze climatiche – In Italia ogni anno assunti 1.400 esperti di problemi della Terra

Le imprese del settore sono 69mila a livello nazionale, 14mila delle quali  in Lombardia. Milano prima per imprese e add...

Le imprese del settore sono 69mila a livello nazionale, 14mila delle quali  in Lombardia. Milano prima per imprese e addetti seguita da Roma, Torino, Bergamo e Brescia

geologi-metereologici-emergenze-climatiche.jpgSono circa 1.400  gli esperti di  previsioni meteo e cambiamenti climatici assunti in Italia come geologi, meteorologi e professioni assimilate, ma anche come tecnici fisici e geologici. È quanto emerge in una elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Sistema Informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con ANPAL. E sono più di 300 tra sedi e unità locali in Italia specializzate in fabbricazione di strumenti di meteorologia e attività riguardanti le previsioni, specialmente online. Il 10% in più rispetto al 2013. In Lombardia se ne concentrano 66, in Liguria 40. Milano, da sola, ne ha 40, di cui 6 solo di previsioni meteo; seguono Genova con 34 e Roma con 23.
Tra le caratteristiche più richieste ci sono la capacità di lavorare in gruppo, il problem solving ma anche l’applicazione di modelli matematici e informatici e l’attenzione al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale.
 
Fattore centrale nel contrasto ai cambiamenti climatici è anche il ricorso a tecnologie ed impianti a basso impatto ambientale, installati in abitazioni e costruzioni. Ebbene, sempre secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi su dati registro imprese a settembre 2018, le imprese del riscaldamento impiegano 240mila addetti in Italia e 58mila in Lombardia. Le aziende sono 14mila a livello regionale e 69mila italiane attive nel settore degli impianti di riscaldamento. Si occupano in primo luogo dell’installazione (12.693 sedi d’impresa attive), poi del commercio all’ingrosso (673) e della fabbricazione di condizionatori d’aria o pompe di calore (399), rappresentano circa il 20% del totale nazionale. Milano è prima nel settore, con 4mila imprese circa e 23mila addetti, seguita da Roma (3.871 aziende e 13 mila addetti) e Torino (3.276 e 12 mila). Seguono Bergamo e Brescia, con quasi 2mila imprese e 7mila addetti. In buona posizione anche Monza Brianza e Varese, che superano le mille attività. Il settore risulta stabile o in leggera flessione nell’ultimo anno.
Quasi 400 le invenzioni e i brevetti di utilità depositati in Italia negli ultimi dieci anni dedicati al riscaldamento: dalla stufa alimentata a tronchetti di segatura programmabile alla piastra elettrica radiante per i vani abitativi, dagli apparecchi o miscelatori per l’acqua calda ad alta efficienza energetica alla termo cucina alimentata a grani di biomassa.

Powered by Sesamo 2019 - privacy policy